Il Progetto

Il progetto C.E.R.I.S.I., per il quale sono stati investiti 22 milioni di euro Nasce dalla coesione e l’interscambio di 4 aree della Ricerca scientifica dell’Università di Messina: Scienza e Tecnica delle costruzioni, Geotecnica, Ingegneria Naval-meccanica e Scienze della Terra.

Pur realizzando prevalente attività di ricerca, il Centro si connota anche per l’offerta di servizi scientifici e tecnologici. I mercati obiettivo di C.E.R.I.S.I. sono in via generale rappresentati da soggetti che progettano, realizzano, gestiscono, monitorano le grandi infrastrutture nel Mondo e soggetti deputati alla salvaguardia e tutela di ambienti particolarmente soggetti a eventi sismici. I principali clienti potenziali sono tutti quegli attori economici e sociali che devono monitorare costantemente ex ante, in itinere ed ex post l’ambiente e le infrastrutture presenti, sottoposti a rischi scaturenti da sollecitazioni atmosferiche, meccaniche e sismiche.

C.E.R.I.S.I. si propone sul mercato Nazionale ed Internazionale svolgere un’ampia gamma di servizi alle imprese all’avanguardia rispetto alla media dei Competitor.




SPOT

Foto

AREA SCIENZE DELLA TERRA

Il laboratorio di Scienze della Terra del progetto C.E.R.I.S.I.

Intervista

Il laboratorio

Il laboratorio di Scienze della Terra del progetto C.E.R.I.S.I. si compone di due sezioni che hanno un comune denominatore nell’analisi ambientale e territoriale: la sezione geochimica e quella geomorfologica.

La sezione geochimica dotatadi Fluorescenza a Raggi X, Spettrometro di massa, Microscopio elettronico e Rilevatore portatile di Radon è in grado di effettuare misure, anche di elementi in traccia, su sedimenti e liquidi.
La sezione geomorfologica è dotata di una flotta di droni, multicotteri e ad ala fissa che, equipaggiati con fotocamere, laser scanner (LIDAR), termocamere e spettrocamere consentono di effettuare sia rilievi topografico - morfologici, sia analisi della variazioni di temperatura e colore della superficie terrestre. La strumentazione è completata da un AUV(AutonomusUnderwaterVehicle), di fatto un siluro, che consente di realizzare la scansione del fondo mediate un Side Scan Sonar e la batimetria multi beam.

Il laboratorio di Scienze della Terra del progetto C.E.R.I.S.I. è dotato di un potente Centro di Elaborazione Dati che gli consente di gestire rilevamenti in remoto e offrire servizi tecnici on line.
Il laboratorio oltre al rilevamento dell’evoluzione di versanti (frane), fiumi (alluvioni) e coste (erosione) è specificatamente mirato ad analisi di tipo ambientale al fine di monitorare e prevenire eventuali reati ambientali o dissesti idro geomorfologici; la strumentazione inoltre consente l’analisi del patrimonio costruito, mediante immagini digitali di grande dettaglio.

AREA GEOTECNICA

sezione del C.E.R.I.S.I. dedicata alla Geotecnica rappresenta, nel panorama nazionale ed internazionale, un laboratorio di eccellenza, dotato di tutte le attrezzature per le prove standard per la caratterizzazione fisica e meccanica delle terre.

Intervista

Il laboratorio

La sezione del C.E.R.I.S.I. dedicata alla Geotecnica rappresenta, nel panorama nazionale ed internazionale, un laboratorio di eccellenza, dotato di tutte le attrezzature per le prove standard per la caratterizzazione fisica e meccanica delle terre, ma anche di sofisticate attrezzature per l’esecuzione di prove in condizioni di carico ciclico su provini di grandi dimensioni, fondamentali per caratterizzare la risposta meccanica delle terre in condizioni sismiche. Il C.E.R.I.S.I. dispone, inoltre, di una tavola vibrante corredata da uno shearstack (un contenitore che replica le deformazioni dei depositi di terreno quando sono attraversati dalle onde sismiche), attualmente il più grande in Europa, per l’esecuzione di prove su modelli in scala di opere e sistemi geotecnici.

L’attività del laboratorio di Geotecnica è strettamente connessa alla realizzazione di opere di ingegneria civile e di protezione del territorio. Pertanto i principali interlocutori della struttura sono prevalentemente imprese e pubbliche amministrazioni interessate alla progettazione e realizzazione di grandi opere. Le esperienze maturate sulle potenziali commesse utilizzando attrezzature di avanguardia, una volta sistematizzate, potranno essere messe a disposizione della comunità scientifica internazionale.

SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI

L'area Scienza e Tecnica delle Costruzioni ha realizzato EUROLAB, un laboratorio di riferimento per la pianificazione ed esecuzione di prove speciali nell'ambito dell'ingegneria strutturale e sismica.

Intervista

Il laboratorio

L'area Scienza e Tecnica delle Costruzioni ha realizzato EUROLAB, un laboratorio di riferimento per la pianificazione ed esecuzione di prove speciali nell'ambito dell'ingegneria strutturale e sismica.

Eurolab è dotato di apparecchiature che permettono di:
  • eseguire prove per la qualifica e l'accettazione dei dispositivi antisismici (isolatori elastomerici, isolatori a pendolo, dissipatori);
  • sviluppare la sperimentazione necessaria per il brevetto di nuovi prototipi.

La pianificazione strategica ha previsto anche la realizzazione di macchina di prove sui cavi metallici, che risponde alla necessità di fornire un valido strumento per verificare la qualità dei materiali impiegati per applicazioni ingegneristiche estreme (cavi portanti nei ponti sospesi e strallati di grande luce; cavi per la stabilizzazione delle piattaforme offshore galleggianti; e i cavi metallici per il trasporto aereo nell'industria mineraria)

Eurolab si candida, pertanto, a coadiuvare la progettazione di nuove strutture mediante prove sperimentali, e a identificare il comportamento dinamico di prototipi, rappresentativi di strutture esistenti, al fine di interpretare i fenomeni di danneggiamento e scegliere la più opportuna metodologia di adeguamento, nodo cruciale per la mitigazione del rischio sismico e la conservazione degli edifici storico-monumentali. Eurolab, nell’ottica di potenziali cooperazioni con centri di ricerca europei e internazionali, rappresenta un valido partner nella stesura di nuovi codici normativi per la progettazione.

Il nostro Team

Eugenio Guglielmino

Responsabile Scientifico

Ernesto Cascone

Area Geotecnica

Vincenzo Crupi

Area Ingegneria Naval-meccanica

Giovanni Randazzo

Area Scienze della Terra

Giuseppe Ricciardi

Area Scienza e Tecnica della Costruzione

Contatti

Contatti

Centro di Eccellenza C.E.R.I.S.I.
E-Mail: info@cerisiunime.it